top of page
  • Immagine del redattoreMonica

YOGA SULLA SEDIA: risveglio delle braccia, schiena, spalle e addome

Questa sessione di yoga sulla sedia è dedicata non solo a tutti coloro che hanno al momento una ridotta mobilità, ma può essere una buona opportunità di pratica durante una breve pausa di lavoro sedentario.

Ho focalizzato l'attenzione sulla parte superiore del corpo e in particolare nelle zone che più sono oggetto ad accumuli di tensioni, blocchi energetici e contratture.

Vi ricordo che come sempre l'ascolto e la connessione con proprio corpo e con il respiro costituisce l'ingrediente indispensabile per il raggiungimento dei risultati. Ognuno di voi faccia cosa e quanto gli è possibile fare nel rispetto dei propri limiti abbandonando ogni forma di competizione e giudizio.

In questa sequenza è più che mai importante non forzare e non arrivare a sentire dolore.

Vi consiglio di eseguire ogni giorno la sequenza o parte di questa e di prendervi, prima della pratica, il tempo necessario per entrare in connessione con voi stessi allontanando i pensieri e riportando la mente sul momento e, alla fine della sessione un tempo sufficiente al rilassamento (Shavasana).

Per le persone che sentono di non avere al momento grande equilibrio, sarebbe ideale utilizzare una sedia stabile e con braccioli. Per tutti, come potete vedere dal video, l'abbigliamento è libero, ma togliete scarpe, cinture e ogni cosa che vi vincoli nella mobilità.


26 visualizzazioni1 commento

Post recenti

Mostra tutti

1 Comment


Carissima Monica, finalmente ho provato lo yoga sulla sedia: fantastico. Cercherò di farlo tutti i giorni perché credo proprio che possa essere un toccasana per la mia schiena dopo una giornata i lavoro in smart working.... Grazieeee


Like
bottom of page